_____________________________________
  
Il DULCIMER
 
Rappresenta la versione celtica di una vasta gamma di strumenti a corde appartenenti alla famiglia delle cetre, semplici antecedenti della chitarra e degli strumenti a plettro.

Nella sua forma più tipica ed antica, il dulcimer si presenta con una cassa armonica ad "ala d'uccello" molto lunga e stretta, sulla quale poggia una semplice tastiera diatonica con filetti e quattro corde: due bordoni bassi accordati per intervallo di quarta, quinta e ottava, e due canterine, più acute e ravvicinate fra loro, che vibrano all' unisono.
  
Tradizionalmente i suonatori di dulcimer stanno seduti tenendo lo strumento appoggiato sulle ginocchia e suonano con il plettro o con un apposito bastoncino usato a mo' di percussione.
 
Allo stesso modo per quel che concerne le note, esse possono essere suonate premendo sui capotasti o usando un bastoncino che, scivolando sulle corde, permette particolari effetti di glissato.
   
Il dulcimer era già noto nell'Alto Medioevo dove, in molti casi, rimpiazzava la più difficile e costosa arpa e non presentava i medesimi problemi di trasporto, di peso e di accordatura.
   
L'accordatura di base è : SOL-SOL-SOL-DO ma la stessa varia in funzione del brano da eseguire.
_____________________________________